le idee > news > Giulia Lombardi, assassinata dai repubblichini
PDNews 12 APRILE 2018
Giulia Lombardi, assassinata dai repubblichini

Giulia Lombardi, assassinata dai repubblichini

Volti alla Libertà. Storie e volti delle donne e degli uomini della Resistenza nel Milanese

di La redazione

Giulia Lombardi, operaia, vittima dei rastrellamenti fascisti (Vighignolo, 22 agosto 1922 - Cornaredo, 26 maggio 1944)

Giulia, operaia, lavora alla MAIM (Manifatture Abbigliamenti Industriali) di Cornaredo. E' proprio andando al lavoro insieme a due amiche, la mattina del 26 maggio 1944, che Giulia viene colpita a morte da alcuni colpi d'arma da fuoco. A spararli, un caposquadra della GNR, che stava conducendo uno dei tanti rastrellamenti volti ad arrestare renitenti alla leva e partigiani. 


Ai funerali di Giulia partecipò tutto il paese ed i giovani colleghi della MAIM, molti dei quali membri della Resistenza della zona.

L'ANPI l'ha riconosciuta come staffetta partigiana. La sezione ANPI di Cornaredo è dedicata alla sua memoria.